Guida ai partecipanti



Ispirazione
Gli autori dei contributi siete voi studenti. Ogni gruppo dovrà realizzare un cortometraggio (durata massima 10 minuti) e un breve articolo sul tema del convegno. Qui trovate un file di Word che potete usare come "impalcatura" attorno alla quale costruire la vostra ricerca.


Come esempio di una ricerca ben fatta (e ben scritta), potete leggere "Newton, Einstein e Bohr: teorie a confronto", realizzata da Gabriele Tartero, Laura Strambini, Martina Decensi, Samuele Voltan, Alessandro Duico e Michele Belotti per la quarta edizione del convegno. Non vi preoccupate di imitarne la formattazione, che è quella degli Atti del Convegno; seguite invece lo schema Word linkato qui sopra.
Ricordatevi di scegliere un argomento attinente alla tematica di quest'anno. Per questo potete affidarvi al vostro istinto, chiedere al vostro docente di fisica/scienze, oppure scegliere uno degli argomenti proposti sulla pagina del convegno. 


Riprese e colonna sonora


tools



Ricordatevi che se avete bisogno di aiuto o di ulteriori informazioni potete contattare uno dei responsabili del comitato scientifico.

Quando avrete capito di che cosa volete parlare e avrete recuperato il materiale, allora dovrete preparare la ricerca vera e propria. Qui non si tratta di scrivere pagine e pagine, ma piuttosto di preparare un documento piccolo (di almeno due pagine ma non più di quattro) e ORIGINALE. Ricordate che lo scopo è spiegare e far conoscere qualcosa ai vostri compagni di classe, anche in modo DIVERTENTE. Certamente Internet è una potente fonte di ispirazione e informazioni, ma non sempre tutto quello che trovate è affidabile. Infine, prima di gettarvi in rete provate a pensare un poco a cosa volete fare.

 Il cortometraggio
Questo parte è dedicato a fornirvi alcuni spunti e ispirazioni per la realizzazione dei cortometraggi.

Un ottimo esempio di cortometraggio a tema scientifico è il video Mamma ho perso l'astronave (e il mio gemello è più giovane di me) realizzato da Rachele Bongiolatti, Andrea Bonomi Boseggia e Filippo Guerra per la prima edizione del convegno per illustrare il cosiddetto "paradosso dei gemelli".


Un altro esempio, forse meno "didattico" ma certamente molto evocativo, è "Singolarità Blu", realizzato da Lorenzo Amonini, Carlo Boscacci e Nikita Gradovych per la quarta edizione del convegno.



Molti altri video prodotti dai vostri compagni negli anni passati sono disponibili sulle pagine delle edizioni precedenti del convegno e su youtube.

Per quanto riguarda il cortometraggio come tecnica espressiva, l'archivio del TROPFEST (il più grande festival di cortometraggi al mondo) offre moltissimi spunti di qualità. Potete anche ispirarvi al  TROP JR che è la versione per ragazzi fino a 15 anni.